Pubblicato il

È appena saltato fuori un raro video di Banksy

È arrivato su internet zitto zitto un raro video proveniente da una trascrizione su vhs di Shadow People, un programma della BBC del 1995. Sebbene non si veda chiaramente in volto, Banksy appare “in ombra” commentando il suo lavoro. Bizzarro! ha anche pubblicato un dettagliato libro, Chi è Banksy? E perché ha tanto successo?  …

Read more

Pubblicato il

Una grande mostra su Banksy, a Roma dal 24 maggio

Guerra Capitalismo & Libertà, una mostra su banksy dal 24 maggio al 4 settembre a Palazzo Cipolla (via del Corso, Roma) Con il titolo di War Capitalism & Liberty (Guerra Capitalismo & Libertà) si inaugurerà il 24 maggio una grande mostra dedicata a Banksy, la primula rossa della street art internazionale. Sede espositiva a Palazzo…

Read more

Pubblicato il

Da Dismaland a Dismal Aid, Banksy colpisce ancora con un progetto umanitario

Dismal Aid: una promessa mantenuta L’aveva annunciato e lo ha fatto. Con la conclusione di Dismaland, Banksy aveva rivolto la sua attenzione alla crisi dei migranti, che in migliaia si accampano nei dintorni di Calais attendendo di poter attraversare il Canale della Manica per raggiungere la Gran Bretagna. L’accampamento più importante in terra francese, abusivo,…

Read more

Pubblicato il

La street art è un prodotto di lusso: intervista a Ben Eine, il fratello capitalista di Banksy

Intervista a Ben Eine Ben Eine è un po’ stufo nell’essere descritto (solo) come uno street artist. Ma se è vero che come street artist ha fatto molta strada dai primi graffiti underground, acquisendo fama internazionale quando David Cameron ha regalato una delle sue opere a Barack Obama durante la sua prima visita di Stato, è difficile capire in quale…

Read more

Pubblicato il

Nuovi pezzi di Banksy sui muri di Calais: c’è anche Steve Jobs

Banksy e Steve Jobs Di passaggio per Calais, la città francese prospiciente le coste britanniche e rifugio di migliaia di disperati che tentano l’attraversata della Manica, Banksy ha lasciato il segno con una serie di pezzi centrati proprio sul tema delle migrazioni. Il più controverso quello realizzato all’interno del campo profughi The Jungle, che raffigura il…

Read more

Pubblicato il

8 sculture di Banksy che probabilmente non avete mai visto

Bansky scultore? Anche (a quanto pare). Catalogate sul suo sito come “indoor” (ovvero come opere che l’artista inglese realizza per le esposizioni in galleria e destinate ai collezionisti privati) oppure “outdoor” (opere rilasciate nello spazio urbano, quasi fossero delle installazioni) le sculture di Banksy seguono il filone satirico e politico che contraddistingue l’artista. Realizzate in resina…

Read more

Pubblicato il

Covert to Overt: il nuovo libro di Shepard Fairey (Obey) è uscito per Rizzoli

I lavori più recenti di Shepard Fairey (Obey), i suoi manifesti e soprattutto il suo trionfale ritorno alle radici della street art e dei murales, sono stati raccolti in un nuovo volume, recentemente pubblicato da Rizzoli. Shepard Fairey emerge dalla scena skate alla fine degli anni Ottanta, grazie alla campagna Andre the Giant Has a…

Read more

Pubblicato il

Il nuovo libro di JR cambierà il mondo? (Se lo dice Phaidon…)

Can art change the world? (Può l’arte cambiare il mondo) è la prima, approfondita, monografia dedicata allo street artist / fotografo / attivista francese JR da parte dell’editore d’arte internazionale Phaidon. L’anonimo artista parigino è l’uomo dietro ad alcuni dei più grandi e provocatori progetti di fotografia pubblica che si siano mai visti. Prodotto in…

Read more

Pubblicato il

Con le sculture urbane di Joe Iurato, le strade raccontano storie

Joe Iurato è un artista americano, nato e cresciuto nel New Jersey, che realizza piccole sculture stratificando ritagli di carta e vernice spray e applicandoli poi su legno. Il lavoro che ne risulta viene inserito in un contesto urbano, creando dei diorami narrativi semplici e intensi. Qui il sito dell’artista.

Read more

Pubblicato il

A Torino torna la Shit Art Fair, la nostra rassegna preferita di m…

Torna a Torino la Shit Art Fair. Dove e quando di preciso non si sa, perché come potete intuire è una cosa un filo illegale. Ma vi possiamo dare un aiutino: la fiera di arte contemporanea Artissima si svolgerà a Torino dal 6 all’8 novembre. Segnatevi le date. Il 30 ottobre, a mo’ di preview,…

Read more

Pubblicato il

8 street artist che hanno fatto dell’illusione ottica una ragione di vita

Un tempo si chiamava trompe-l’oeil, l’illusoria realtà che gli artisti ottenevano sulle pareti di case nobili. E l’illusione della realtà ha sempre affascinato gli artisti, da Arcimboldo a Dalì. La street art non è esente da simili suggestioni — anzi. Ed ecco otto artisti che abbiamo selezionato per i loro interventi in strada, ai limiti del…

Read more

Pubblicato il

5 (nuove) ragioni per visitare Ragusa con gli occhi aperti sulla street art

È terminato FestiWall, rassegna di street art della città di Ragusa, ma i 5 muri creati durante il festival restano lì, e sono 5 ragioni in più per visitare una città patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Una nota conclusiva dagli organizzatori: “Cinque artisti internazionali, cinque stili, cinque muri cittadini. Una città patrimonio dell’Unesco, il suo quartiere più…

Read more

Pubblicato il

C’è un artista che ha deciso di muovere guerra ai vostri caz…o di cellulari

Ivan Cash: da San Francisco contro il vostro iPhone Ivan Cash è un artista, marketer e divulgatore americano con base a San Francisco il cui ultimo lavoro ha fatto parecchio discutere. No Tech Zone Con il nome di No Tech-Zone Cash e i suoi collaboratori hanno installato una serie di avvisi di divieto (con tanto di multa)…

Read more

Pubblicato il

Lo street artist JR ha diretto un cortometraggio con Robert De Niro. Ecco il trailer

Ellis, JR dirige Robert De Niro Ellis è un cortometraggio diretto dallo street artist francese JR e interpretato da Robert de Niro. Scritto da Eric Roth, Ellis è ambientato sull’omonima isola, Ellis Island, celebre punto di arrivo dei migranti europei negli Stati Uniti. Le riprese sono state effettuate all’interno dell’ex struttura ospedaliera dell’isola, ora abbandonata,…

Read more

Pubblicato il

13 foto dalle due invasioni di Invader a Ravenna (e la mappa per trovarle)

La prima invasione di Invader a Ravenna, un anno fa, con l’autorizzazione del comune e l’installazione di un grande mosaico di 20 mq presso il Planetario. La seconda invasione la settimana scorsa, in solitaria, e senza nessuna autorizzazione. In totale 40 mosaici (di cui alcuni rimossi dai residenti disgustati). Qui l’invasione sul sito di invader.…

Read more

Pubblicato il

Chiude Dismaland, 150mila visitatori in un mese e 20 milioni di sterline di indotto per Weston-super-Mare: quando l’arte rilancia l’economia

Si chiude Dismaland ed è già un affannarsi a fare bilanci. Ma il primo è positivo: pubblico e incassi. Scrive Davide Turrini su Il Fatto Quotidiano: «150mila visitatori da tutto il mondo, code di centinaia di persone ogni giorno spesso sotto la pioggia, oltre 20 milioni di sterline tra incassi e indotto per la piccola…

Read more

Pubblicato il

I fantasmi dello street artist Herbert Baglione sui muri del quartiere Ostiense a Roma

Lo street artist brasiliano Herbert Baglione semina i suoi fanstasmi, le sue anime perdute, le sue creature sofferenti e indefinite, sui muri di tutto il mondo. Celebre la sua installazione 1000 shadows presso l’edificio abbandonato dell’ex ospedale psichiatrico di Parma. A Roma i suoi spettri popolano il quartiere Ostiense, e qui li presentiamo, nelle foto…

Read more

Pubblicato il

A Ragusa la street art si chiama FestiWall

Ha preso definitivamente il via la macchina di FestiWall. Frutto di un lavoro ininterrotto svolto durante i mesi estivi, il programma del festival di Streetart patrocinato dal Comune di Ragusa ha preso la sua forma concreta: è delle ultime ore la comunicazione ufficiale, diramata via social dagli stessi soggetti organizzatori dell’evento, Extempora e S/Oggetti negativi,…

Read more

Pubblicato il

20 foto di Roger Perry dal libro che documenta la nascita della street art a Londra

Nel 1976 usciva, autoprodotto, The Writing on The Wall di Roger Perry, un tentativo di documentare quello che era successo tra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Settanta. Qualcosa di nuovo: la nascita della street art in Inghilterra (anche se il termine street art sarebbe venuto molto più tardi). Scrive Jon Savage: I…

Read more