Pubblicato il

Nelle foto di Laurent Kronental, la Parigi incredibile che non avete mai visto

Non è Star Wars, è Parigi

Queste architetture surreali e fantastiche, fotografate da Laurent Kronental, e che sembrano provenire dall’immaginazione degli scenografi di Star Wars, sono in realtà quartieri di edilizia popolare francese, sorti come funghi attorno a Parigi tra gli anni Cinquanta e Ottanta del secolo scorso. Questi progetti, chiamati “Grand Ensembles”, venivano realizzati per cercare di porre rimedio alla grave carenza di alloggi, dovuta al rapido afflusso di migranti che, da tutta la Francia contadina, raggiungevano la capitale.

Laurent Kronental racconta i Grand Ensembles

Considerati di fatto un fallimento, per via dell’alienazione che generavano nei loro abitanti, sui Grand Ensembles parigini è calato il silenzio e sono scomparsi dalla luce dei riflettori se non per apparire nei dibattiti sulle banlieu degradate. A partire dagli anni Novanta è iniziato un programma di demolizioni, per eliminare dal territorio queste strutture spesso fatiscenti.

Souvenir d’un futur

Il giovane fotografo Laurent Kronental, nato nel 1987, con il progetto Souvenir d’un futur, esplora queste architetture e le ritrae con i loro anziani abitanti, veri e propri testimoni di un mondo morente, fatto di razionalismo e materiali scadenti, di socialdemocrazia e modernismo. Per raccontare una parte di Parigi che nessun turista ha mai visto e che entra nel dibattito mediatico solo per essere stigmatizzata e marginalizzata.

Per saperne di più visitate il sito di Laurent Kronental.

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

la parigi surreale di laurent kronental

Comments

comments