Erezioni, eiaculazioni, esibizioni e altre storie di ordinaria follia

15,00

Uscite in Italia nel 1975, le Storie di ordinaria follia di Charles Bukowski sono presto diventate un classico della letteratura contemporanea grazie allo spietato realismo che le anima e al ritmo disperato che accompagna ogni parola battuta a macchina dal grande Buk. Il fumettista tedesco Matthias Schultheiss si lascia ispirare dalla lirica dello scrittore americano e, trasformando in un graphic novel di rara potenza i bassifondi di un paese dove non c’è alcun sogno da celebrare, illumina quel volto vitale e perdente degli Stati Uniti in cui le storie di Bukowski sono nate.

Categoria:

Descrizione

Erezioni, eiaculazioni, esibizioni e altre storie di ordinaria follia
di Charles Bukowski e Matthias Schultheiss
17×24 cm – 176 pagine

Uscite in Italia nel 1975, le Storie di ordinaria follia di Charles Bukowski sono presto diventate un classico della letteratura contemporanea grazie allo spietato realismo che le anima e al ritmo disperato che accompagna ogni parola battuta a macchina dal grande Buk. Il fumettista tedesco Matthias Schultheiss si lascia ispirare dalla lirica dello scrittore americano e, trasformando in un graphic novel di rara potenza i bassifondi di un paese dove non c’è alcun sogno da celebrare, illumina quel volto vitale e perdente degli Stati Uniti in cui le storie di Bukowski sono nate.

CHARLES BUKOWSKI — Nato ad Andernach (Germania) nel 1920 e morto a San Pedro (California) nel 1994, ha scritto decine di libri, tradotti in tutte le lingue del pianeta.

MATTHIAS SCHULTHEISS — Nato a Norimberga nel 1946. Pubblica Truckeril suo primo graphic novel, sulle pagine del magazine tedesco «Comic-Reader» nel 1981 e raggiunge la notorietà internazionale nel 1985, quando su «L’Écho des Savanes» compaiono le prime tavole del suo Bell’s TheoremVincitore, nel 1986, del Max & Moritz Prize come miglior fumettista di lingua tedesca, è conosciuto e amato dagli appassionati italiani soprattutto per il sorprendente Talk Dirty e per i fumetti pubblicati negli anni su «Totem Comics», «Comic Art» e «Blue».

«Avevo tra i 20 e i 30 anni e per uno che beveva come una spugna e non mangiava niente ero ancora in buono stato. E questa è già una bella fortuna, quando non si hanno molte ragioni per sentirsi felici» — Charles Bukowski

Comments

comments

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Erezioni, eiaculazioni, esibizioni e altre storie di ordinaria follia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *