Pubblicato il

Krampus, il demonio natalizio che trascina i bambini all’inferno

1024px-Nikolaus_krampus
San Nicola e Krampus visitano una casa la notte del 5 dicembre (cliccate sull’immagine per ingrandire).

San Nicola e i bimbi buoni

Nella tradizione europea di area austro-ungarica, prima del Babbo Natale rosso della Coca Cola, era San Nicola a portare i doni ai bambini buoni, e lo faceva il giorno del Santo, il 6 di dicembre. Prego sottolineare: bambini buoni.

Il krampus e i bimbi cattivi

Se invece il bambino era stato cattivo non c’era per lui il carbone della befana, ma la notte prima, il 5 dicembre, lo attendeva Krampus, la controparte demoniaca di San Nicola, che i bambini cattivi li incatenava, li scudisciava con verghe e catene rugginose, e poi li trascinava con sé giù di sotto, all’inferno.

A seconda dei paesi Krampus diventa Knecht Ruprecht, Certa, Perchten, Black Peter, Schmutzli, Pelznickel o Klaubauf. Se vi trovate a Bressanone la notte del 5 dicembre evitate la piazza, torme di diavoli inferociti malmenano i passanti e gli pittano il volto di carbone e gesso. A Brunico invece tra il 6 e il 7 dicembre i Krampus sono organizzati con autoveicoli dotati di gabbie per rinchiudere i bambini, le cui grida rimbombano per le strade del centro.

E certo, Buon Natale anche a voi.

Per saperne di più: qui.

krampus

krampus

krampus

krampus

05_krampus

06_krampus

07_krampus

08_krampus

09_krampus

10_krampus

Comments

comments